MARRAKECH & CUCINA

La cerimonia del tè alla menta

La cerimonia del tè alla menta

Le antiche mura di Marrakech

Le antiche mura di Marrakech

Tajine tradizionale

Tajine tradizionale

 

MARRAKECH & CUCINA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: LA4MAG2808

Se desideri conoscere profondamente l’anima di un popolo, lo puoi fare attraverso le sue tradizioni, scoprendo in primis di cosa si nutre. Assaggiandone i piatti tipici della cucina si coglierà l’essenza del popolo stesso. Come disse il grande filosofo tedesco Feuerbach, “Der Mensch ist, was er isst“ (L’uomo è ciò che mangia).

In questa ‘Ispirazione di viaggio’ vogliamo presentarvi la tradizione gastronomica del Marocco e in particolare della splendida e conturbante Marrakech.

La cucina marocchina si rivela davvero sorprendente, con una varietà di gusti che racchiudono sapori arabi e persiani, in un cocktail di aromi, spezie e profumi inebrianti, con specialità capaci di attrarre e soddisfare tutti i palati, inclusi quelli più curiosi ed esigenti.

Marrakech, l’affascinante capitale del sud, è sede di una delle piazze più frequentate del mondo arabo: Jemaa El Fna, cuore del commercio, dell'incontro tra culture e, naturalmente, della cucina.
Ricchezza e creatività della tradizione gastronomica marocchina si rivelano nei numerosi e caratteristici ristoranti della città imperiale, ma anche nei souk dove troviamo un'infinità di bancarelle che offrono street food di ogni tipo.

Tra tradizione e contaminazioni è impossibile rimanere delusi dalle varie e stuzzicanti specialità culinarie, caratterizzate dal sapiente utilizzo di spezie e aromi che ne impreziosiscono i sapori.

Un viaggio a Marrakech deve assolutamente prevedere un tour alla scoperta delle tradizioni gastronomiche!
E allora vediamo quali sono le principali specialità che potrete gustare nell’ampia offerta locale:

 

Tajine: il più conosciuto. Carne in umido cotta lentamente, che prende il nome dal recipiente di terracotta in cui viene cucinato: un profondo piatto dal coperchio a forma di cono che viene appoggiato durante la cottura. La tradizionale è a base di agnello, mandorle e prugne ma si trova anche con agnello, pomodori, cipolle o zucchine e menta, o ancora con pollo, limone e olive, con polpette o pesce: ogni ristorante ti offrirà varianti tutte da scoprire.

Tanjia: un’altra pietanza, tipica di Marrakech, a base di carne e spezie cotte in un’anfora di terracotta per molte ore, nei forni dei panifici. Tradizionalmente il piatto dovrebbe essere preparato solo da uomini, essendo stato inventato da un uomo messo alla prova dalla moglie. 

Harira: la zuppa del Ramadan, un piatto completo e nutriente composto da verdure, carne e legumi. Perfetto per compensare una giornata senza cibo. Provatela!

Mechoui: uno street food di carne d'agnello arrostita, servita con pane, cumino e sale. È possibile ordinarne un ‘rubb’ (fetta da 250 gr.) oppure un ‘nuss’ (da 500 gr.). Il posto migliore per acquistarla si trova nelle numerose bancarelle del vicolo del Mèchoui (ha una via tutta per sé), a nord di Piazza Jemaa El Fna. Se entrate nel vicolo sarete immediatamente catturati dall’intenso aroma di arrosto. 

Cous Cous: una delle specialità tipiche di Nord Africa e Medio Oriente, costituito da granelli di semola cotti al vapore e conditi con un mix speziato di verdure e/o carne/pesce.

Pastilla: una prelibatezza marocchina decisamente particolare, in cui si mescolano sapientemente dolce e salato; è costituita da un involucro tondeggiante formato da diversi strati di pasta sfoglia spolverata con zucchero a velo e cannella; viene farcita con carne tritata (piccione o pollo), spezie e mandorle tostate.

Katban: sono degli spiedini dal gusto deciso e speziato; i pezzi di carne prima della cottura vengono marinati a lungo in una salsa a base di paprica, cipolle, prezzemolo, sale, cumino e olio.

Zaalouk: si tratta di una ricetta marocchina semplice ma gustosa preparata con melanzane e pomodori e condita da numerose spezie come cumino, paprika, coriandolo, prezzemolo, sale e pepe.

Briouats: involtini di pasta sfoglia sottilissima (warka) di forma triangolare, ripieni di carne, pesce, riso o verdure. La stessa warka si trova nei souk anche ripiena di dolci e frutta secca.

El Msemmen: pane tipico della cucina marocchina, a base di farina di grano saraceno, lievito, acqua, semola, sale e olio di semi. Si può paragonare alle notre crèpes. Nella tradizione marocchina si consuma a colazione o merenda nella versione dolce oppure durante i pasti farcito con peperoni, paprika e carne bianca.

Baghrir: dolce da consumare a colazione o merenda, simile ai pancakes ma con i buchi. L’impasto è costituito da farina, semola, lievito, sale, burro e miele. La tradizione lo vuole farcito con miele e burro fuso e miele, ma i più golosi lo abbinano spesso a cioccolato o marmellata.

Kaab el Gazhal: dolce simbolo di Marrakech e del Nord-Africa, sono biscotti a base di mandorle dalla forma che ricorda le corna della gazzella.

Tè alla menta: l’assoluto protagonista delle bevande marocchine. In Marocco è considerato il simbolo dell’ospitalità e viene servito a qualsiasi ora. L’abbinamento di tè verde e foglie di menta fresche lo rende un infuso dal gusto delizioso.

 

Esempio di programma giornaliero

1° giorno ITALIA/MARRAKECH

Arrivo a Marrakech, trasferimento in Hotel/Riad nel cuore della città. Segue l’incontro con la guida parlante italiano per la visita città. Si scoprirannno man mano l’intricata medina, la Médersa di Ben Youssef, la Torre Koutoubia e la celebre Jemaa-El-Fna, grande piazza centrale dove si svolge la vita sociale di Marrakech, sia di giorno che di notte. Cena libera e pernottamento.

2° giorno MARRAKECH

Prima colazione e rendez-vous alle h. 9 per raggiungere la sede del nostro corso di cucina. Sotto l’attenta guida del/della chef/insegnante si comincia illustrando le basi della cucina marocchina, con le sue contaminazioni e la varietà di spezie che la caratterizzano. Dopo la scelta degli ingredienti da utilizzare fatta direttamente dai partecipanti al corso, si passa alla preparazione era e propria di varie specialità, tra cui la Tajine e un dolce tradizionale. Dulcis in fundo si passerà alla degustazione delle prelibatezze preparate con le vs mani.

Il pomeriggio è a disposizione per permettere a tutti di rilassarsi o per tornare nei souk con la loro infinita varietà di mercanzie. La cena viene prenotata in uno dei migliori ristoranti cittadini, con possibilità di degustare ‘à la carte’ i piatti più graditi.

3° giorno MARRAKECH

Prima colazione e partenza per la seconda parte della visita città con soste al Palazzo El Bahia, allle Tombe Saadiane e ai Giardini di Menara i più famosi di Marrakech. Il pranzo è libero e il pomeriggio a disposizione. Possibilità di approfondire la visita città o di ritemprarsi in uno dei tanti Hammam.

La cena sarà prenotata in un altro tra i migliori ristoranti locali, scegliendo ‘à la carte’ le specialità preferite.

4° giorno MARRAKECH/ITALIA

Prima colazione e trasferimento all’aeroporto di Marrakech. Fine dei servizi.

 

Date e durata del programma sono flessibili e preventivabili su misura, in funzione della categoria hotel prescelta e della disponibilità dei voli.

Contattaci per dettagli, preventivi e prenotazioni del tuo viaggio in Marocco.

 

Il programma da es. comprende:

- 3 notti in Hotel o Riad, camera occupata da 2 persone

- Trattamento di Pernottamento e Prima Colazione

- Trasferimenti a/r aeroporto Marrakech/hotel

- Corso di cucina di 4 ore (francese o inglese)

- 2 visite città di 4 ore, con guida parlante italiano

- Assistenza via Whatsapp

- Assicurazioni medico, bagaglio e annullamento.

 

Il programma da es. non comprende:

- Voli a/r Italia/Marocco e tasse aeroportuali (miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione)

- Quota iscrizione

- Bevande extra e mance in genere

- Ingressi a musei, parchi ecc. (ove previsti)

- Eventuali assicurazioni integrative

- Tutto quanto non espressamente indicato in programma e in "la quota comprende".